Vita extraterrestre

Gli Anunnaki

Gold Rush e Colonizzazione della Terra di Anunnaki

La creazione dell’uomo Da Parte degli Anunnaki

La genesi tradizionale non ha senso ecco i Fatti cosmologici

Circa 450.000 anni fa, un gruppo di alieni Anunnaki arrivò con le astronavi sul pianeta Terra.Venivano da un pianeta circa tre volte più grande della Terra, che era chiamato Nibiru dai Sumeri. Nibiru è stato descritto nell’antica letteratura sumera come il dodicesimo pianeta del nostro sistema solare. 

I Sumeri erano molto più avanti dell’uomo moderno nel campo dell’astronomia, dichiara il Detroit News in un articolo. I Sumeri contarono anche la Luna e il Sole come corpi planetari, raggiungendo così il totale di dodici, lo stesso numero di cui è composta l’assemblea dei sovrani di Anunnaki.

Colpisce il fatto che i Sumeri dei tempi antichi, che si dice siano stati impegnati nello sviluppo della scrittura; accuratamente descritto e schematizzato i pianeti Urano, Nettuno e Plutone, mentre questi tre pianeti possono essere osservati solo oggi con l’uso di un telescopio. L’uomo di oggi ha scoperto Urano solo nel 1781, Nettuno nel 1846 e Plutone nel 1930.

Zaccaria Sitchin scrive, “L’epopea della creazione” è una spiegazione molto plausibile per l’attuale composizione del nostro sistema solare. Perché non dovremmo accettarlo come un dono in sé e per sé, come niente di più e niente di meno che l’esposizione di fatti cosmologici come lo sapevano i Sumeri, come è stato loro detto dagli esseri extraterrestri dei Nephilim?

I testi sumeri descrivono come Nibiru, un pianeta solitario, è entrato nel nostro sistema solare più di quattro miliardi di anni fa e, per poco, è sfuggito ad una collusione con un grande pianeta chiamato Tiamat, che si è fratturato dalla pressione della gravità. Più tardi, Niburu, che a quel tempo era chiamato Maldek, il suo nome babilonese, ebbe un altro incontro ravvicinato con Tiamat. I due corpi celesti furono sbilanciati dalla gravità e si scontrarono. Tiamat fu successivamente bombardato dalle sue lune di accompagnamento e metà di Tiamat esplose in miliardi di piccoli pezzi, che ora formano la nostra cintura di asteroidi, mentre l’altra metà alla fine si trasformò nel pianeta Terra dopo essere stata costretta in una nuova orbita più vicina al sole.

Nibiru, che è chiamato il pianeta dell’intersezione perché orbita intorno al sistema solare tra Marte e Giove, continua la sua orbita ellittica che la porta ben oltre il sistema solare, prima di essere recuperata per gravità da questa parte della nostra galassia.

La vita sulla terra si è sviluppata sulla base della sua orbita di un anno intorno al sole, chiamata l’anno solare. La vita su Nibiru si è sviluppata sulla base della sua orbita intorno al sole, che equivale a 3600 anni terrestri per gli abitanti della terra. La vita su Nibiru si è evoluta molto prima che si evolvesse sulla terra.

Loading...

Gli Anunnaki e la colonizzazione della Terra

Circa quattrocentocinquantamila anni fa, durante la seconda era glaciale sulla terra, gli abitanti altamente sviluppati di Nibiru, chiamati Anunnaki nei testi sumeri, che significa “quelli che vennero sulla terra dai cieli”, viaggiarono sulla Terra in quel momento i due pianeti erano vicini l’uno all’altro in orbita. Secondo la descrizione sumera, i loro primi sbarchi si sono svolti nelle acque di cui oggi si chiama Golfo Persico.

È ovvio che questi astronauti stavano cercando un campo base, con acqua e carburante sufficienti. C’era solo un’opzione che soddisfaceva questo requisito.Che era la Mesopotamia, nella parte meridionale di quello che ora è l’Iraq.

Il dio Nibiru più alto era chiamato “Anu”, a seconda della fonte, anche conosciuta come “An”.Due dei capi Anunnaki e figli di Anu, Enki e Enlil, erano fratellastri e guidarono l’operazione della colonizzazione sistematica del pianeta Terra da parte degli Anunnaki.

Tutti i leader degli Anunnaki avrebbero poi assunto il ruolo di “dei” o Nephilim, come percepito dai loro soggetti umani. Curiosamente, uno di questi Nephilim fu chiamato nazista. Si pone la domanda se gli occultisti tedeschi del ventesimo secolo fossero a conoscenza di questa connessione?

Enlil era il comandante della missione, mentre Enki era responsabile dell’esecuzione pratica e della scienza. C’era un’animosità di vecchia data tra i due fratellastri perché, seguendo il protocollo di Nibiruan; Enki dovette accontentarsi di uno status di second’ordine dato che sua madre non era la moglie ufficiale di Anu. A causa di questo fatto, fu escluso dal reclamo al trono, mentre Enki fu l’unico a guidare la prima spedizione sulla terra.

In un testo ben conservato, Enki descrisse il suo sbarco nel Golfo Persico. Era sia uno scienziato che un tecnico. Sotto la sua guida, le paludi sulla costa settentrionale del Golfo Persico furono prosciugate, usando dighe e sistemi di irrigazione attraverso canali appena scavati che collegano il Tigri e l’Eufrate.

Sotto la guida del figlio maggiore di Enki, Marduk, fu data ulteriore forza. Per migliaia di anni terrestri, ma solo per alcuni anni per gli Anunnaki, questi visitatori hanno fondato una fiorente colonia. Concentrarono la loro attenzione sul loro scopo principale, vale a dire l’estrazione dell’oro.

Miniera d’oro

Gli Anunnaki avevano estratto l’oro per più di 100.000 anni sulla Terra quando la classe lavoratrice Anunnaki, che eseguì questo estenuante lavoro nelle miniere, si ribellò. – Nel suo libro, il dodicesimo pianeta, Sitchin ha scritto; Anu, il padre di Enki e Enlil, vide che il lavoro minerario dei minatori era molto pesante. Si chiese se l’oro non potesse essere estratto in nessun altro modo, al quale Enki propose lo sviluppo di un lavoratore primitivo per questo compito, lavoratori che in seguito furono nominati Adamu che potevano subentrare in questo lavoro pesante. Enki sapeva che in Africa, in passato Abzu, esistevano molti esseri umani primitivi, che chiamò Homo Erectus. Il piano di Enki era quello di creare lavoratori da questa specie, un piano che è stato approvato dall’assemblea dei leader degli Anunnaki.

La creazione dell’uomo, a somiglianza con l’immagine degli Anunnaki, non deve essere confusa con la creazione di un essere umano completamente nuovo, ma solo una versione manipolata geneticamente delle specie esistenti. Gli esseri esistenti in Africa sono stati in sostanza dotati di un aggiornamento genetico, sufficiente per svolgere in modo efficace ed efficiente i compiti desiderati, mettendo al contempo barriere genetiche per impedire loro di evolvere in esseri consapevoli di sé, spiega Sitchin.

Secondo gli scritti sumerici, la supervisione medica di questa missione sulla Terra era nelle mani di una donna di nome Ninharsag, conosciuta anche come Ninti, che effettuò gli esperimenti genetici, insieme a Enki.

La creazione del primo uomo

In un’iscrizione sumerica, Enki e Ninharsag sono raffigurati insieme, circondati da bottiglie, tubi, un tavolo, scaffali, una pianta e un aiutante, una scena che ricorda fortemente un laboratorio.Ciò che i Sumeri descrivono riguardo alla creazione del primo essere umano è perfettamente comprensibile alla luce della nostra conoscenza contemporanea sulla clonazione, che sarebbe stata completamente incomprensibile per noi circa 50 anni fa. Presero la cellula riproduttiva o l’uovo di una primitiva donna africana, simile ad un essere umano, e la fecondarono con lo sperma di un giovane anunnaico. L’uovo fecondato fu quindi posto in una donna Anunnaki, che portò il bambino fino alla nascita.

Sebbene fosse necessario un parto cesareo per la sua nascita, un giovane maschio sano, il bastardo Adamu-Anunnaki, fu prodotto per la prima volta sulla Terra. La naturale evoluzione degli esseri primitivi sulla terra di milioni di anni, che altrimenti si sarebbero verificati ad un ritmo significativamente più lento, è stata saltata. I vecchi testi sumerici dicevano: “Quando le persone furono create per la prima volta, non sapevano nulla di mangiare pane e indossare vestiti”.

E così, Adamu è stato creato, o come affermato nella Bibbia, Adamo. Era il primo bambino in provetta, scrive Sitchin nel 1978. Ai suoi occhi questa nascita moderna significava supporto per le sue traduzioni sumeriche, soprattutto per il fatto che la scienza moderna ha appena iniziato a formare un concetto sulla manipolazione della nostra struttura genetica.

La genesi tradizionale non ha senso

È chiaro che la revisione della storia dei tempi antichi avrà un’influenza di vasta portata e effetti duraturi, perché con questa nuova comprensione sembrerebbe che le affermazioni convenzionali sull’origine dell’uomo e della Terra non abbiano senso.È chiaro che gli extraterrestri hanno avuto un ruolo complesso riguardo all’evoluzione dell’uomo.

Ma sfortunatamente, nel mondo della scienza, c’è ancora un “filtro della conoscenza” che seleziona prove sgradite. Questo processo è in corso da oltre un secolo e continua fino ad oggi. Recentemente un ricercatore irritato ha scritto: “Ricorda che le istituzioni scientifiche come la Smithsonian e la National Geographic Society sono state create principalmente da fazioni elite globali per denunciare tutti i dati scientifici che tendono a informare le persone sulle loro vere origini, preferirebbero una svolta o semplicemente ignoralo.”

Le persone sono schiave

Secondo Sitchin; “Il primo uomo biblico” non ha adorato il suo dio, ha lavorato per lui. “I testi sumerici mostrano chiaramente che gli Anunnaki trattavano gli schiavi che avevano creato male semplicemente sfruttandoli come bestiame. La schiavitù nella società umana era allora ed è ancora oggi la norma.

Non è così sorprendente che gli Anunnaki fossero arroganti, meschini, crudeli, incestuosi e odiosi.Qualsiasi aggettivo negativo che possa essere immaginato si applica a loro. Ci sono prove che hanno reso i loro schiavi lavorare molto duramente e hanno avuto poca compassione per la condizione della gente.

Alla fine, decisero di permettere all’umanità di avere la sua prima civiltà, cioè la civiltà sumera. Ma quella civiltà arrivò solo dopo che il codice genetico umano fu ulteriormente manipolato nel tentativo di sradicare drasticamente la vita umana.

Il processo DNA di Adamu

Era Enki che non voleva che la creazione dell’uomo venisse distrutta, che vedeva come un suo progetto e che era cresciuto attaccato e per rappresaglia, ha segretamente allestito un laboratorio per la riproduzione umana per manipolare il codice genetico che rendeva sessuali riproduzione possibile tra due umani.

Sebbene i testi sumeri che descrivono i dettagli di questo processo siano andati perduti o non siano ancora stati scoperti? I ricercatori sono convinti che il processo sia la metodologia più recente, per il processo DNA Adamu che produce la vita, reso possibile rimuovendo una costola mentre la vittima era sotto anestesia. Questa volta il DNA del maschio Adamu era probabilmente combinato con una femmina Adamu invece di un Anunnaki; è stato eventualmente completato con la necessaria manipolazione e splicing del DNA, un processo che oggigiorno rientra nelle nostre capacità tecniche.

Il risultato fu che un Adamu maschio poteva riprodursi attraverso un rapporto sessuale con una femmina Adamu. Al fine di impedire all’uomo di competere con gli Anunnaki, il ciclo di vita umano è stato drasticamente ridotto attraverso la manipolazione della loro stringa di DNA, oltre a limitazioni sulla capacità di utilizzare pienamente tutti i poteri del cervello umano.

Il numero di persone sulla terra è aumentato notevolmente e hanno iniziato a diffondersi sul pianeta Terra. I figli degli dei videro quanto fossero belle le loro figlie e sposarono queste donne terrene. A quel tempo e anche più tardi, persone straordinariamente alte vivevano sulla terra, giganti, che erano la progenie dei “figli dei figli” degli Anunnaki; i loro padri biologici, dopo aver impregnato le donne umane. Nel corso dei secoli, sono stati continuamente effettuati esperimenti con la razza Adamu, oltre alla suddetta mescolanza di due gare. Questo alla fine ha portato alla trasformazione di Neanderthal in Cro-Magnon e infine nell’odierna umana.

Grazie ai loro geni Anunnaki, i discendenti dei primi Adamu raggiunsero la vita di migliaia di anni terrestri.Questa durata della vita si è accorciata e si accorcia quando il crossover progredisce e gli effetti della vita sulla Terra hanno preso il loro pedaggio. Tuttavia, a causa delle loro vite estremamente lunghe, il sovranopuro degli Anunnaki sembrava quasi immortale.

Diversi ricercatori ritengono che la vita degli Anunnaki sia stata estesa da sostanze chimiche e / o enzimi che hanno rallentato il processo di invecchiamento.

La cronologia

Sulla base di fossili documentati e di scritti sumeri, l’arrivo dell’uomo sulla terra può risalire a più di quattrocentocinquantamila anni fa. Secondo la cronologia di Sitchin, il primo uomo umano come lo conosciamo oggi, l’Adamu, è stato potenziato dal DNA o potenziato circa trecentomila anni fa. Dopo un’ulteriore manipolazione genetica, gli uomini Anunnaki iniziarono a incrociare circa 100.000 anni fa con donne umane. Non molto tempo dopo cominciò una nuova era glaciale che decimò la popolazione. Il Neanderthal scomparve, mentre solo il Cro-Magnon sopravvisse in Medio Oriente.

Quindicimila anni fa, le persone che avevano un Anunnaki come padre potevano governare in città selezionate; Ciò provocò ancora più irritazione per Enlil, che era arrabbiato perché alcuni Anunnaki avevano troppi contatti sessuali con donne umane. Enlil ha preso la decisione contro questo.

Continua.

Cronologia delle civiltà precedenti

Sumer (ca.4500-2300 aC) – 

Fenicia (ca.1500 – 300 aC)

Egitto (circa 3000-526 aC)

Assiria (ca.2500-612 aC)

La valle dell’Indo nell’India nordoccidentale (circa 2600 – 1900 aC)

Persia (ca.2000-331 aC)

Grecia (ca.776-168 aC)

Partia (ca.500 aC- 225 d.C.)

Roma (circa 800 aC-500 d.C.)

Post scriptum

Siamo tutti vittime dell’esperimento socioeconomico de Globalist di opprimerci e controllarci, il loro obiettivo è che serviamo sottomessi, come schiavi totali, a coloro che pensano di poter continuare a sfruttarci per il loro personale guadagno finanziario, la loro lussuria personale attraverso abusi sessuali e la loro dipendenza personale dal potere a causa del loro complesso divino.

Imporre qualcosa sugli altri non può mai essere definito come libertà, ma è piuttosto la base per il conflitto e la rivoluzione. Sarebbe saggio capire che il denaro, la religione e la politica sono tutti strumenti delle forze oscure, che realizzano tutto attraverso la corruzione, la coercizione, la manipolazione e l’inganno, in breve; crimini contro l’umanità. Queste persone sono sataniste, che hanno assunto nuovi nomi e titoli e hanno creato vari gruppi e istituzioni che propagano obiettivi falsi, come i sionisti, le Nazioni Unite, il Fondo monetario internazionale, la Banca mondiale, l’Unione europea, per citarne solo alcuni.

Se, emerge la “vera volontà”, dal popolo di base per costruire un nuovo futuro di uguaglianza, rispetto e unicità; allora questo alla fine sarà guardato indietro come il punto di partenza nella storia di un futuro d’oro per tutti noi con pace e felicità.

1 COMMENTS

  1. La traduzione letterale dell’antico testamento, fatta da Mauro Biglino, conferma quanto dice Sitchin. Questi esseri disumani hanno manipolato il nostro dna creando un’umanità inconsapevole e manipolabile ma non hanno calcolato che l’essere umano è dotato di parte animica ( non sempre purtroppo) che lo rende immortale e divino mentre loro sono solo parassiti che stanno per tornare nel loro inferno!

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *