esoterismo e significato
esoterico

L’esoterismo e il suo significato

esoterismo e significato della parola

L’esoterismo cos’è ? Quando una persona si definisce esoterica?Esistono varie interpretazioni del termine esoterismo. La prima interpretazione è quella che parla di una Tradizione antica tramandata segretamente attraverso i secoli da catene iniziatiche secondo alcuni tuttora esistenti. Questa tradizione verrebbe mantenuta segreta perchè non verrebbe compresa dalla maggioranza delle persone , quindi sarebbe inutile renderla pubblica.

La scienza moderna ha trasformato e/o trasfomerà l’astrologia in astronomia, l’alchimia in chimica e la magia in medicina, ma il maggiore guadagno che mai si potrà avere è lagato alla filosofia, scienza e discernimento sapiente sono le chiavi del futuro.

esoterico significato

Sappiamo che il nostro pianeta si è formato circa 4 miliardi e mezzo di anni fa, insieme a tutto il sistema solare, da una nube di gas e polveri. Molto presto, dopo solo 600 milioni di anni è apparsa la vita e sono ormai milioni di anni che esiste l’Uomo. Pare che 12.000 anni fa sia accaduto qualcosa di strano, perchè da quel momento, sono nate queste conoscenze poi tramandate segretamente e, “dopo un po’”, sono cominciate a nascere le prime grandi civiltà.

Qualcuno asserisce che queste conoscenze deriverebbero da civiltà ancora più antiche, poi scomparse a causa di un qualche grande cataclisma avvenuto proprio 12.000 anni fa.
Questa Tradizione sarebbe stata conservata inizialmente nell’antico Egitto che qualcuno ipotizza potesse essere stato una colonia di Atlantide prima del “grande sconvolgimento”.
Altri ipotizzano un passaggio di esseri provenienti da altri pianeti, esseri che, nel breve periodo in cui si sarebbero trattenuti sulla Terra, avrebbero lasciato queste conoscenze.
L’ipotesi di Atlantide è avvalorata solo dal racconto di Platone (Timeo e Crizia). Ma Platone è uno dei più grandi filosofi della storia umana e persona attendibile. Si tenga presente che Platone riporta un racconto di Crizia il giovane che, a sua volta lo aveva ascoltato da suo nonno Crizia il vecchio che l’aveva ascoltato dal padre Drapide che l’aveva ascoltato da Solone che l’aveva ascoltato dai sacerdoti di Sais nel suo famoso viaggio in Egitto.


L’ipotesi degli extraterrestri è avvalorata da alcuni racconti biblici e da altre tradizioni.
L’interpretazione più comune, invece, dell’esoterismo è che i fondatori delle grandi Religioni avrebbero comunicato solo ad una ristretta cerchia di seguaci la vera dottrina, mentre, per le masse popolari sarebbe stata riservata una dottrina più elementare ed adatta al loro grado di comprensione. Per questo motivo dovremo sempre distinguere tra una Religione esoterica (per pochi iniziati) ed una essoterica (per le grandi masse).

Nel caso del Cristianesimo, per esempio, la Tradizione essoterica sarebbe stata tramandata dalla Chiesa, mentre quella esoterica sarebbe stata custodita dai grandi ordini cavallereschi.
Altra interpretazione del termine esoterismo è quella relativa ad una conoscenza unica, raggiungibile dall’uomo, che consisterebbe nell’acquisizione della coscienza dell’identità dell’animo umano con l’Uno universale. In effetti questa è l’unica grande conoscenza esoterica comune a molte Religioni. Più evidente nell’Induismo e nel Buddhismo, ma presente anche nell’Islamismo (Sufismo) e nel Cristianesimo (grandi mistici cristiani).
In effetti un piccolo numero di esseri umani, nell’ambito di molte Religioni diverse, avrebbe raggiunto questo stato di conoscenza superiore. Il tentativo di comunicazione dell’esistenza di questo stato ad un ristretto numero di seguaci, ha automaticamente creato diverse catene iniziatiche di adepti, catene che, senza conoscersi, avevano praticamente tutte le stesse conoscenze

Si dice che l’Esoterismo sia per pochi.
Non perché sia riservato o reso poco accessibile,ma perché richiede una “scelta” un atto responsabile.
La conoscenza in questo senso è “riservata” a chi la sceglie.
Due vie (parallele) si aprono sulla soglia di questa scelta, una personale, intima, spirituale, tutta giocata sulle percezioni sottili, delicate, direi volatili e per questo da tenere “segretamente”in Se.
Percezioni, appunto,molto personali, difficilmente comunicabili, ogni uomo è una stella, miliardi di stelle, ognuna con il suo personale approccio alla sfera spirituale.
Quindi ogni Uomo (si parla di donne e uomini)genera e si nutre di significati spirituali propri.
La seconda via, molto pratica,si relaziona con le forme di questo spazio_tempo,trasmutativa, operativa,mira alla metamorfosi chimico biologica, in sintesi Alchemica ( termine in questo caso volutamente ampio e non ristretto).
La prima non abbisogna di istruttori, di guide,la seconda si, siamo sui banchi di scuola,però, la seconda senza la prima non ha quei “significati” necessari a rendere nobile il “lavoro”.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *