Avvistato un UFO sigariforme nei cieli di Alvignanello
Ufo News

Esclusiva! Avvistato un UFO sigariforme nei cieli di Alvignanello

Data avvistamento UFO :16 Febbraio 2019, ore 10.00

Dopo il rinvenimento di insolite e gigantesche orme ad Alvignanello, un ulteriore ed enigmatico evento va a circoscrivere il piccolo paese casertano. Intorno alle ore 10.00 Matteo, un giovane ragazzo di Caserta, sta tranquillamente percorrendo con la sua auto la strada Nazionale di Ruviano, quando nota sulla perpendicolare delle colline di Alvignanello, non molto distante dal Santuario Santa Maria degli Angeli, quella che sembra essere apparentemente una striscia bianca tipica degli aerei di linea, con i bordi però che si illuminano a intermittenza.

Spinto dalla curiosità, grazie al suo attento occhio vigile, Matteo decide di accostare l’auto vicino ad alcuni alberi e comincia così ad osservare lo strano fenomeno.

Avvistato un UFO sigariforme nei cieli di Alvignanello

Dopo un primo scatto fotografico, il ragazzo osserva a occhio nudo le strane variazioni luminose e le varie fasi metamorfiche di quello che sarebbe poi divenuto un oggetto cilindrico luminescente ben delineato nel cielo azzurro e sgombro da nuvole.

Nella sequenza fotografica dei vari frames si può notare una sorta di ”passaggio dimensionale” del presunto velivolo, inizialmente camuffatosi sotto sembianze indistinguibili. L’oggetto poi, secondo la testimonianza, dopo una prima fase di incertezza, accelera il suo moto sino ad eclissarsi a gran velocità dietro alcune colline.

Tutto il materiale è stato poi consegnato a Vincenzo Tufano, studioso dei fenomeni di confine e degli incontri ravvicinati del terzo e quarto tipo, che ha già effettuato delle prime analisi sull’avvistamento, e inoltre conoscendo il testimone da diversi anni, risulta del tutto genuino. Eventuali novità su questo avvistamento verranno divulgate nei prossimi giorni. Questo episodio dimostra ancora una volta l’elusività di un fenomeno anomalo che da centinaia di anni ”sfugge e rifugge” ai parametri della scienza ufficiale. Per ora dare una spiegazione alla natura dell’avvistamento di Matteo è prematuro, restano però due certezze: il modus operandi ”camaleontico” ed intelligente dell’oggetto, e ancora una volta la pedissequa ritualità con cui questi eventi si palesano in uno territori con il tasso più alto di eventi ”alienologici”: Alvignanello.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *