matrix
Misteri

Ecco le Prove che viviamo dentro la Matrix e nessuno l’ha notato

Viviamo dentro la Matrix

Come possiamo sapere che siamo svegli? Sicuramente molti di quelli che hanno visto il film Matrix hanno sollevato questo tipo di problema.

Molti hanno avuto la sensazione di non agire in totale libertà, molti sono convinti che le nostre azioni siano manipolati e controllate.

Matrix risponde a tutte queste domande, è una specie di mito contemporaneo, una soluzione ad alcuni dilemmi dell’umanità.

Una disfunzione nel sistema, o l’errore nel modello, sembra spostare il nostro immaginario permettendoci di uscire da ciò che consideriamo normale .

Possiamo essere quelli che, involontariamente, fanno parte di un sistema chiuso che monitora, ci proietta e ci commuove senza essere i veri proprietari della nostra vita … ma a poco a poco iniziamo a notarlo.

Corpi inerti che non vivono la propria vita ma, tutti collegati, si collegano attraverso i computer.

Coloro che si svegliano dalla Matrix sono i prescelti; Coloro che rimangono nel sogno con gli occhi chiusi semplicemente non sanno cosa sta succedendo e continuano a simulare fino all’eternità.

La distinzione tra realtà reale e iperrealtà rende più semplice la comprensione di ciò che sta accadendo oggi. L’iper-realtà annulla la possibilità che la realtà esista.

Invece, vediamo una maschera immaginaria e artificiale di ciò che crediamo sia reale: un contesto molto più attraente, seducente e perfezionato che provoca l’oblio della vera realtà. Questo è ciò che accade nei tempi contemporanei.

Loading...
matrix
matrix

Tuttavia, facendo un ulteriore passo avanti, alcuni teorici e scienziati assumono i postulati per assicurarsi con veemenza che non è un gioco con i media, né è un film di fantascienza e una filosofia molto meno semplice.

Matrix e la Teoria del Controllo

Il filosofo David Chalmers, per esempio, afferma che è molto probabile che viviamo al computer e che, negli ultimi giorni, qualcosa le vada completamente storto.

Coloro che controllano il computer hanno problemi con noi e con il sistema, generando così guasti imprevisti.

Vivere o meno in una macchina controllata da altri esseri è una teoria discussa anche dal Museo Americano di Storia Naturale: “Le probabilità che viviamo in un universo simulato sono schiaccianti.

Poiché l’avanzata dell’intelligenza sembra essere una costante tra gli esseri viventi e poiché gli esseri viventi non sembrano essere così strani nell’universo, può accadere che questi esseri viventi inizino a fare simulazioni in altri universi in cui implementerebbero i loro esperimenti … E quelli Gli esperimenti potremmo essere noi.

Elon Musk, CEO di Tesla Motors e SpaceX, afferma che la probabilità che la nostra realtà non sia una simulazione Matrix è una su miliardi.

Anche il futurologo e professore Nick Bostrom, dell’Università di Oxford, concorda con questo postulato; “Tenendo conto dell’enorme capacità di elaborazione che questi” postumani “avranno sviluppato, ci saranno probabilmente migliaia o milioni di simulazioni simili eseguite contemporaneamente.

Ognuno di loro con migliaia o milioni di persone simulate che vivono all’interno. In tal caso, le coscienze umane simulate supererebbero di gran lunga quelle che non sono simulate.

Pertanto, possiamo affermare, come ha fatto Musk, che siamo molto più propensi a trovarci all’interno di una matrice che in una realtà biologica. È una semplice domanda statistica. “

“Se siamo tra le menti simulate, esistiamo per essere menti stimolate. Esistiamo per essere i modelli di controllo che avviano gli esperimenti ”


LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *